3488647707 info@ericarudda.it

Il calendario editoriale è uno strumento fondamentale per chi ha degli account social e/o un blog e ha la necessità di pubblicare contenuti con regolarità. Avere un piano di ciò che va pubblicato e quando ci eviterà i classici lunghi momenti di assenza sui social perché non sappiamo che cosa scrivere o di pubblicare all’impazzata. Stendere un calendario editoriale social è tecnicamente semplice, più complessa è invece la ricerca e la produzione dei contenuti che vogliamo veicolare.

Che cos’è un calendario editoriale

Come abbiamo detto prima, il calendario editoriale è uno strumento per la pubblicazione su social e blog e in pratica altro non è che una tabella. Ognuno decide quale forma gli è più congeniale; io preferisco un calendario con le caselle vuote dove andare a segnare che cosa dev’essere pubblicato in quale giorno e affiancarlo a un Exel più specifico dove posso inserire l’elenco dei post, il tipo di contenuto, l’ora di pubblicazione e tutte le informazioni che possono tornarmi utili. 

A che cosa serve un calendario editoriale

Il calendario editoriale ci aiuta a evitare domande come “cosa pubblicare sui social” e “non ho tempo per pubblicare“, ci aiuta a integrare quello che abbiamo intenzione di scrivere sul tuo blog e quello che va sui social network e, programmando le azioni a lungo termine, ci facilita nel lancio di nuovi prodotti e a promuovere quelli che abbiamo già. Questo strumento è importante inoltre per ridurre il panico che può derivare dal non sapere cosa pubblicare e quando e dal non avere il tempo di farlo. Certo, la stesura di una programmazione porterà via del tempo, ma sempre meno che fermarsi a pensare a che cosa far vedere al pubblico senza una vera e propria strada da seguire. Mi piace poi segnare i giorni particolari, dove cadono le festività o le giornate dedicate a qualcosa che mi interessa così da sfruttare quelle occasioni per nuovi contenuti.

Come creare un calendario editoriale efficace

Armatevi di carta, penna e un po’ di pazienza e iniziamo a vedere come stendere un calendario editoriale. Come aziende tutti gli strumenti che utilizziamo per promuovervi su Internet hanno come obiettivo quello di vendere (approfondisci nell’articolo Come Vendere su Facebook), non possiamo però pubblicare solamente contenuti che abbiano come scopo quello di mostrare un prodotto. Prima ancora di prendere in mano il template e iniziare a riempirlo di contenuti, dobbiamo stendere delle liste per capire che cosa pubblicare prima ancora del quando. Una lista sarà dedicata ai contenuti promozionali, una ai contenuti che possono tornare utili agli utenti e una invece dedicata al farli sentire parte della nostra azienda facendo vedere per esempio i retroscena, la quotidianità, lo staff che lavora. Mettete giù tutto quello che viene in mente possa essere utile e dividetelo per canali in modo da sapere che cosa volete pubblicare e dove.

Una volta capito che cosa vogliamo pubblicare dobbiamo scendere nello specifico. Per esempio io posso voler pubblicare sul mio profilo Instagram il dietro le quinte di una normale giornata di lavoro in ufficio. Andrò quindi a mettere nella mia lista di contenuti che andranno poi inseriti nel calendario “fotografia al computer – dietro le quinte” e in questo modo quando andrò a posizionare il contenuto nel calendario sarà specifico di ciò che voglio pubblicare e in qualche modo anche delle azioni che dovrò compiere, in questo caso scattare la fotografia e scrivere il testo da allegare.

Io utilizzo un calendario mensile bianco per appuntarmi quando e cosa deve uscire in un dato giorno (lo faccio a mano e lo tengo sulla mia scrivania), mentre creo un file Exel per entrare nello specifico dei contenuti. Ho una colonna con la data, il canale, il tipo di contenuti, il copy che andrà insieme al contenuto, l’immagine, il link e il budget per la sponsorizzazione (se ce ne sarà una). Questo secondo file mi aiuta molto nel pianificare, nel decidere quale testo correlare al link e mi dà idea di quello che c’è da fare prima di andare online.

Quanto e quando pubblicare sui social

Approfondire la questione in un altro blog post, però per capire quanto e quando pubblicare dipende da diversi fattori e ogni pagina Facebook, ogni account su Instagram avrà una risposta a parte. Il primo elemento da tenere in considerazione è quanto tempo potete dedicare alla creazione e alla pubblicazione dei contenuti. È inutile mettere in piedi un fitto calendario se poi non avete il tempo materiale da dedicare a questa operazione. Il secondo elemento da considerare è quanto sono coinvolti i vostri fan. Un esempio: se una pagina Facebook con 1000 fan pubblica contenuti nuovi tutti i giorni ma gli utenti raggiunti non arrivano a 20, bisognerà rivedere la pubblicazione andando a diminuirne la frequenza e migliorando il tipo di contenuto. Per capire quando invece dobbiamo analizzare le statistiche per capire quando chi ci segue è online.

Ora è il momento di iniziare a riempire le caselle con i contenuti che abbiamo deciso di pubblicare. Io per comodità preferisco programmare mese per mese; come libera professionista e per gli orari e mole di lavoro che ho so che è più facile per me trovare tempo per il mio calendario editoriale una volta al mese piuttosto che una volta a settimana, ma sono sempre pronta a modificare il piano di pubblicazione in base a ciò che succede nel mondo e su Internet. 

Avevi mai utilizzato un calendario editoriale? Con quale formato ti trovi meglio? Scrivimelo nei commenti e si il post ti è piaciuto condividilo su Facebook e iscriviti alla newsletter!

 

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere aggiornamenti, consigli e tanto altro.

Iscrizione avvenuta con successo! Entra nella tua casella di posta per confermare.

Shares
Share This