fbpx
3488647707 info@ericarudda.it

 

Nel post chi è (e che cosa fa) un social media manager ho spiegato che lavoro svolge e che cosa può fare per le aziende la figura del social media manager. La domanda che viene spontanea e alla quale ho risposto velocemente alla fine di quel post è:

Quanto costa un social media manager?

Premetto (soprattutto se alla lettura ci sono dei colleghi o degli aspiranti tali) che il testo che segue è relativo al mio modo di vedere la professione e le attività che svolge un social media manager. Mi baso ovviamente su quella che è la mia esperienza personale e professionale dopo tre anni di libera professione. Non sono cifre universalmente riconosciute (non esiste un albo) e in base a chi si contatta, al tipo di lavoro e di azienda le cifre possono variare e non di poco.

Il mio lavoro ha un costo che non è paragonabile al «con 100 € me lo fa mio cugino che è bravo con il computer». Fare social media marketing non è alzarsi la mattina, mettere una felpa troppo grande, inforcare gli occhiali, andare su Facebook e decidere in base alla meteo cosa pubblicare. Serve strategia, analisi, ascolto del mercato, capacità di capire (e di anticipare) le reazioni del pubblico e la capacità di cambiare rotta quando la strategia non porta verso gli obiettivi desiderati.

In media il mio costo orario si aggira sui 40 € lordi ad oggi che sono ancora in regime forfettario e ho una tassazione inferiore rispetto alla normale partita Iva. Dentro questi 40 € c’è il valore che ho dato al mio tempo. Oltre quello c’è la mia formazione passata ma anche quella che continuo a fare per dare ai miei clienti il miglior lavoro che mi è possibile, come per esempio gli #SDBAwards di SQcuola di Blog ai quali partecipo ogni anno. In media un preventivo di sola gestione parte dai 300/350 € al mese in su. Si parla di circa 10 ore al mese che variano a seconda della quantità di canali da gestire, se il materiale visual (foto, video, grafiche) è fornito oppure no, se ci sono live da seguire e altre variabili. La strategia non fa mai parte del forfait mensile, ma è una cosa che faccio pagare all’inizio e solitamente si aggira tra i 700 e i 1000 €, costo che solitamente spalmo sulla durata dell’intero progetto.

Diffidate da chi vende pacchetti social

La comunicazione (online e offline) non può essere valutata un tanto al chilo. Ogni azienda è unica e così dovrebbe essere la sua comunicazione. Pretendete che chi lavora per voi e per il vostro brand pensi a un progetto fatto ad hoc per voi e le vostre esigenze. Non esiste un’azienda uguale ad un’altra; non può quindi esistere una strategia copiata in incollata su brand diversi. E, soprattutto, non esiste un lavoro sulla comunicazione senza una strategia chiara su dove vogliamo arrivare e come.

La pubblicità fa parte del preventivo?

No. Oltre a quanto costa un social media manager, il costo della pubblicità su Facebook e gli altri social è un calcolo che faccio a parte e che non includo mai nel preventivo; l’investimento pubblicitario sulle diverse piattaforme varia a seconda dell’azienda, degli obiettivi e dal tipo di contenuti che penso di creare. Calcolo sempre un forfait per la sponsorizzazione mensile dei post, indispensabile visiti in continui cambiamenti di algoritmo che rendono i social sempre più a pagamento per le aziende, ma per delle vere e proprie campagne faccio uno studio (e un preventivo) a parte.

Per quanto tempo lavora un social media manager?

I contratti che solitamente stipulo con i miei clienti sono pensati in un arco temporale di un anno circa, mai inferiore a sei mesi. Questo è il tempo che, a mio avviso, serve per iniziare a vedere i risultati di una strategia di comunicazione e dell’investimento fatto. Per quanto riguarda gli eventi invece il discorso cambia, sia per le tempistiche del contratto che per il compenso.

Quelle che ho esplicitato prima sono cifre per piccole aziende. Chiaro che più l’azienda è grande e più il costo di un social media manager dovrà essere commisurato a seconda del lavoro che dovrà svolgere: per esempio se viene richiesta una presenza online e anche live, maggiore sarà il suo impegno a livello di tempo e di investimento da parte del brand. Il costo per una piccola realtà che vende prodotti fatti a mano non è lo stesso per la comunicazione politica, un ristorante stellato o un evento internazionale.

Se non posso permettermi un social media manager?

Mi rendo conto che investire 600, 700 € o anche di più su una persona esterna che gestisca la comunicazione può non essere una cosa fattibile per tutti i business, soprattutto i più piccoli. Piuttosto che andare alla ricerca di qualcuno che con 1/6 di quella cifra promette di fare lo stesso lavoro, investite su dei corsi di formazione per voi e/o per i vostri collaboratori. Acquistate delle ore di consulenza dove il social media manager vi dedicherà il suo tempo e la sua attenzione focalizzandosi solo su di voi e il vostro brand. Se c’è il dubbio che un professionista esterno possa essere la soluzione ideale o se c’è la volontà che sia qualcuno interno all’azienda a occuparsi dei social, la consulenza è un’ottima alternativa. Il professionista farà un quadro generale della situazione, mettendo in luce quello che si può fare per migliorare e per rendere efficace la comunicazione. Alla fine della chiacchierata avrete più strumenti per decidere come muovervi, se affidare il lavoro a qualcuno o se farvi prendere per mano e costruire insieme al consulente la vostra immagine e la vostra voce sul web. Per una consulenza personalizzata qui potete trovare i miei contatti. Non sottopagate nessuno; io con il mio lavoro ci devo vivere, pagare l’affitto e le spese come tutti.

Spero con questo post di aver chiarito alcuni dubbi su quanto costa un social media manager, ma se avete ancora delle domande scrivetele nei commenti qui sotto!

 

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere aggiornamenti, consigli e tanto altro.

Iscrizione avvenuta con successo! Entra nella tua casella di posta per confermare.

Shares
Share This